Recensione: Le ragazze, Emma Cline

Voglio parlarvi di un libro che ho tenuto nella wishlist fin da quando ho saputo della sua iminente pubblicazione: Le ragazze di Emma Cline, pubblicato da Einaudi nella collana Stile Libero BIG. Nata alla fine degli anni 80, Emma Cline esordisce con questo romanzo e sembra attirare su di sé una enorme attenzione. All’inizio lessi qualcosa a proposito su internet, poi sui principali inserti dei quotidiani e infine, a Natale, arrivò impacchettato tra le mie mani. Iniziai Le ragazze che era passato un mese, per vari motivi, e non mi riuscì di abbandonarlo. Non è la prima volta che un libro mi crea questa specie di dipendenza, ma sicuramente si inserisce nella lista di quelli che hanno saputo accendere una lampadina.

cline_le-ragazzeLe ragazze parla di adolescenza, crescita e regressione, di sesso e nuove scoperte, prime esperienze, droga e amicizia, amore, infatuazione e famiglia, di tutti i tipi. Evie è la protagonista adolescenziale tipica di un romanzo di formazione, e da adolescente quale è non mi aspettavo un chissà quale stravolgimento di questo tipo di ruolo. Ragiona come una ragazzina perché è ancora solo una ragazzina, con tanto di dubbi e desideri e insicurezze. Si comporta come un fantoccio, sperando di non sbagliare un passo e di far contenti tutti, ma non riesce mai a esprimere quello che le passa davvero per la testa. È come se avesse disegnato una sagoma di cartone e ci si fosse nascosta dietro, invisibile. Continua a leggere “Recensione: Le ragazze, Emma Cline”

Annunci